«Vi rallegrereste che io vado al Padre». Queste parole fanno correre la mia mentre indietro di alcuni anni, quando ho partecipato al funerale di un caro amico di Azione Cattolica che ci ha lasciato troppo presto e ha generato a tutt’oggi un vuoto incolmabile (una delle prime persone che avevano riposto fiducia in me per affrontare il ruolo di presidente parrocchiale prima e vicariale poi).