Ricordo, quand’ero piccola, i miei genitori che mi chiedevano sempre di far sentire a parenti e amici come stavo diventando brava a suonare il pianoforte. Io non sopportavo il loro modo di fare, che mi metteva in soggezione: mi sentivo come se dovessi sempre dimostrare agli altri il mio valore. Oggi però, cresciuta, riguardo a quelle occasioni con occhi diversi.